Author: admin

7° CONFERENZA NAZIONALE IL PAZIENTE CON NEOPLASIE EMATOLOGICHE

Gentilissimi,

In preparazione alla 7° Conferenza Nazionale sulle Neoplasie Ematologiche, che si svolgerà in diretta streaming il 26-27 maggio 2022, con la presente trasmettiamo il link alla Survey:

https://survey.academy-congressi.it/index.php/456434?lang=it

Il questionario ha la finalità di raccogliere informazioni volte a migliorare i servizi e il percorso di cura delle malattie del sangue.
Le risposte raccolte, elaborate in forma anonima e aggregata, saranno discusse durante la Conferenza.
Vi ringraziamo per la preziosa collaborazione,
Cordiali saluti

Read Blog Detail

AIL per l’Ucraina

Non lasciamo soli i pazienti ucraini. Non possiamo rimanere inermi difronte ad un’emergenza umanitaria così imponente e vicina. Ail con tutte le sue professionalità e competenze e, attraverso l’opera dei suoi volontari, mette a disposizione tutta l’accoglienza e le cure possibili per contribuire a garantire la continuità assistenziale ai pazienti ucraini.

Read Blog Detail

AIL E GIMEMA

Si pubblica il report con il quale  presentiamo quanto fatto in quest’ultimo anno dalla Fondazione GIMEMA grazie anche ai fondi AIL 5×1000 MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) Ricerca Scientifica.

Clicca sul link in basso

AIL e GIMEMA insieme_2021

Read Blog Detail

Ail per faxiflora 2021

Lascia che ad itinerare non sia una cadente, ail diventa ail faxiflora collab. Potrai acquistare la tua buona stelle presso tutti I fioristi accreditati. Insieme siamo piu’ forti.

Read Blog Detail

De Magistris sostiene AIL Napoli

Si è tenuto sabato 12 dicembre un incontro speciale nella sede di AIL Napoli. Il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris ha incontrato il presidente dell’associazione, Valeria Rotoli, per sottolineare con la sua presenza l’importanza sociale e solidale dell’accordo tra FaxiFlora, circuito di intermediazione nella trasmissione floreale in Italia e nel Mondo, e AIL Napoli per la consueta campagna annuale di raccolta fondi delle stelle di Natale in favore dei pazienti ematologici.
I fioristi aderenti  al circuito, che si sono resi disponibili a collaborare al fianco dell’associazione già dell’inizio di dicembre, continuano a vendere la #buonastellaail nei loro negozi e a promuovere la mission di AIL Napoli che è
il miglioramento della qualità di vita dei pazienti ematologici e delle loro famiglie attraverso servizi di assistenza e progetti di ricerca in ambito ematologico.
Grazie all’iniziativa e alla preziosa collaborazione con Salvatore Urbino, fiorista di Secondigliano, delegato Nazionale del Gruppo Internazionale TF srl, detentore dei marchi FAXIFLORA – FLORAJET – BLUFLOR, è stato possibile siglare l’accordo.
Un gesto di grande sensibilità in un momento complesso come quello che sta
attraversando il Paese e il mondo intero, sia da un punto di vista economico che sociale, soprattutto in una fase in cui le disposizioni dell’ultimo DPCM non consentono la realizzazione delle classiche postazioni di piazza gestite dai volontari AIL.

Le stelle continuano ad essere disponibili presso i fioristi aderenti, presso la sede AIL, e con consegna a domicilio.

Qui l’elenco dei fioristi aderenti 

Read Blog Detail

EMERGENZA CORONAVIRUS – COMUNICAZIONE IMPORTANTE

L’emergenza CoVid ci ha impedito di essere presenti nelle piazze per la consueta manifestazione delle Uova di Pasqua AIL e continua ad impedirci di essere presenti sul territorio al 100% con le nostre attività di raccolta fondi.

Le donazioni sono la nostra fonte vitale e abbiamo quindi deciso, in questo momento difficile, di dare la priorità ai servizi di assistenza domiciliare ematologica (ADE) e di supporto psicologico (APE) che, proprio per l’attuale contingenza, richiedono la nostra massima attenzione. Pertanto, con dispiacere, quest’anno il “Bando per l’assegnazione fondi per la Ricerca ed Assistenza in Ematologia” e la “Borsa di Studio “BRUNO ROTOLI” – per giovani Medici meritevoli” non potranno essere finanziati.

#sostieniailnapoli

Read Blog Detail

La storia di Licia

Questa è la storia di Licia, Licia Miranda, una nostra Volontaria del DH Ematologico del Policlinico Federico II. Dopo tanti anni di servizio in favore dei pazienti affetti da malattie del sangue, la notte tra il 20 e 21 luglio 2020, tra incredulità e sgomento, Licia ci ha lasciati a causa di un tumore estremamente veloce e aggressivo.

Questa è la Sua storia, attraverso le accorate parole di Carolina, altra storica Volontaria, che ha mandato un messaggio al gruppo vela dei pazienti AIL Napoli il giorno del Suo funerale.

Non potevamo avere testimonianza più vera:

“Buongiorno a tutti, oggi con grande dolore non sarò con voi, noi siamo un gruppo, ci chiamiamo Team Ail, oggi una persona appartenente a questa grande famiglia non è più tra noi.

Licia era una di noi, aveva 59 anni, 10 anni fa ha superato una leucemia oggi un tumore al polmone l’ha sottratta a noi.
Ho conosciuto Licia nei corridoi del policlinico così come ho conosciuto ognuno di voi, era spaventata come tutti ma poi è diventata una leonessa. Licia era e resta una persona speciale, di gran cuore e grande signorilità, sempre pronta ad aiutare i più deboli, anche lei una volta guarita è diventata volontaria in ospedale, tutti l’amavano, dedicava molto del suo tempo agli altri. Tutta la famiglia Ail è in lutto, abbiamo perso una colonna portante, abbiamo perso un’amica, una sorella, una complice.
Gli ultimi due giorni per me sono stati pesantissimi, oggi avrei voluto esserci per onorare la sua morte, per dare dignità alla sua vita, Licia amava la vita oltre la vita stessa e so che mi vorrebbe sulla barca per continuare a vivere ma sono fisicamente a pezzi, mi manca l’aria.
Ho bisogno che facciate una cosa per me e soprattutto per Licia, trovate 5 minuti oggi per dedicare un pensiero a Licia, dedicatele un vostro gesto affettuoso, magari quando issate lo spi e quella bellissima vela rossa si gonfia dite una preghiera per lei, la sua vita era così: libera, gonfia di affetto e di amore, gonfia di delicatezza e dedizione, colma di tanto amore, pensate a lei ed amate la vita, non diamo per scontato mai niente, apprezziamo la vita con semplicità e stupore, amiamoci senza tensioni, diamo valore al cuore.
Pensavo di riuscire ad esserci ma Licia è un pezzo di me, diceva che io ero la sua maestra, quante cose ho imparato io da lei, fiera di esserle amica.
Vi prego fate una bella foto a quella magnifica vela rossa (era il suo colore preferito) nel momento in cui tutti le dedicate un pensiero e mandatemela, vuol dire che Licia vive ancora in tutti noi.”

Read Blog Detail

EMOZIONI VIRALI – Le voci dei medici dalla pandemia

“Abbiamo ascoltato le voci di tutti.
Abbiamo ascoltato le voci di chi: è solo in Cina, è solo un’influenza, tanto muoiono solo i vecchi, sì ma è meglio stare a casa.
Abbiamo sentito le voci di chi: non ce lo dicono, il 5g…
Abbiamo sentito le voci di chi: nuove ondate, vecchie ondate, nuovo picco, vecchie statistiche.
Abbiamo sentito le voci di chi: la mascherina fa male, io non copro il naso, io ancora non esco di casa che non mi fido.
Abbiamo sentito le voci di molti, ma non di tutti. Non abbiamo ancora sentito le voci di quelli che nell’epidemia c’erano davvero. Di coloro che si sono trovati a gestire qualcosa che non conoscevano, e hanno provato a farlo nel modo migliore che potessero. Che nei loro limiti umani ci sono riusciti.”

Li abbiamo chiamati eroi, anche quando non volevano. Per più di due mesi i riflettori sono stati puntati su di loro: medici e infermieri, gli unici a trovarsi in trincea, di qualunque reparto, di qualunque ospedale, di qualunque città. Molti di loro si sono ritrovati insieme su un gruppo Facebook per medici con oltre 100.000 iscritti dove si scambiavano emozioni, pareri, consigli, timori. Uno di loro è il Dott. Stefano Rocco del reparto di Ematologia dell’ospedale Cardarelli. Da questo gruppo è nato il libro “Emozioni Virali” – Le voci dei medici della pandemia. Un libro toccante, emozionante, che lascia col fiato sospeso. 37 storie per non dimenticare che raccontano il “lockdown” dal punto di vista dei medici impegnati in prima linea, attraverso la loro solitudine, il loro coraggio, ma anche le loro paure.

Uno di questi racconti, “E intanto aspetti”, è proprio del Dott. Stefano Rocco, Ematologo del DH di Ematologia dell’AORN Cardarelli e nostro riferimento, per il suo reparto, per l’ADE Assistenza Domiciliare Ematologica di AIL Napoli. Lo ringraziamo per averci dato l’opportunità di pubblicarlo qui e per averci dato la possibilità di conoscere il suo “altro lato”.

Ed intanto aspetti: leggilo qui

Il libro, a cura di Luisa Sodano, con la postfazione  di Andrea Vitali ed edito da Il Pensiero Scientifico Editore (PSE), è stato pubblicato lo scorso 8 luglio. È disponibile su qui su  Amazon e nelle librerie che lo hanno ordinato.

I proventi dei diritti d’autore saranno devoluti alle famiglie dei medici deceduti nella pandemia, e potranno aiutare a risolvere qualche problema e a onorare le vittime.

il dott. Stefano Rocco
Read Blog Detail

La promozione della salute ai tempi del CoVid19

La progressiva revoca delle misure restrittive in una condizione di circolazione ancora attiva del virus, impone a noi tutti un’attenzione ancora maggiore ad adottare tutte le precauzioni per proteggersi dal contagio Covid-19.
Con la riapertura delle attività ci sono sempre più persone in giro che faciliteranno la circolazione del virus e la possibilità di “in-contrarlo”. Ora più che mai la nostra casa rappresenta un rifugio sicuro.
Da ora in poi, nella «fase 2», i comportamenti sicuri non saranno più imposti dalla normativa, ma dovremo adottarli consapevolmente per la nostra sicurezza in un mondo esterno ormai profondamente diverso da prima!

Cliccando QUI potrai scaricare un opuscolo con tante interessanti proposte su:
– ATTIVITA’ FISICA
– ALIMENTAZIONE SANA
– INTRATTENIMENTO, ARTE, CULTURA
– DEDICATO AI BAMBINI
– GESTIONE DELLO STRESS E SUPPORTO PSICOLOGICO
– SCUOLA
– NORME DI IGIENE – PRECAUZIONI PER LA TUA SICUREZZA

Read Blog Detail